Addolcitori

Gli addolcitori hanno il compito di eliminare la presenza del calcare dall’ acqua della nostra casa. L’addolcimento è un processo importante, perché con esso si riduce la durezza dell’acqua negli impianti domestici e nelle aziende. L’acqua dura, infatti, può bloccare i tubi ed impedire la dissoluzione del sapone.  Causa, inoltre, un elevato rischio di formazione di depositi negli impianti d’ acqua domestici. Per la formazione di queste ostruzioni, le tubazioni si intasano e l’efficienza delle caldaie e dei serbatoi si riduce. Ciò aumenta il costo del riscaldamento domestico dell’acqua di circa il 15-20%. Non solo. Un altro effetto negativo di questi depositi riguarda il danneggiamento dei macchinari domestici, come quelli delle lavanderie. L’addolcimento può impedire questi effetti negativi. Addolcire l’acqua significa, dunque, aumentare la durata di tali macchinari domestici e delle condutture.  Contribuisce, inoltre, ad un  migliore funzionamento e una maggiore durata degli impianti di riscaldamento, delle unità di aria condizionata e di molte altre applicazioni a base d’acqua.

I vantaggi conseguenti alla installazione di un addolcitore BLU ITALIA, quindi, sono molteplici e permettono di ammortizzare la spesa di acquisto in tempi brevi.

Si ottengono, infatti :

  • Grandi risparmi di detersivo ed eliminazione di ammorbidenti;
  • Eliminazione delle incrostazioni calcaree sulle tubazioni di alimentazione dell’acqua e sulle resistenze elettriche (boilers, lavatrici, lavapiatti) con notevole risparmio di energia e di spese di manutenzione;
  • Stoviglie, cristalli, ceramiche brillanti e senza macchie o veli opachi;
  • Miglior qualità dei cibi cotti;
  • Capelli più morbidi e soffici, pelle del corpo più elastica;
  • Il consumo di energia elettrica è praticamente nullo;
  • Il funzionamento è completamente automatico;
  • La manutenzione ordinaria è limitata al caricamento periodico dell’apposito sale;
  • Il consumo di sale è ridotto;
  • Abbattimento dei costi energetici di circa il 15 – 20% relativamente ai processi di riscaldamento dell’acqua;
  • Notevole risparmio su detersivi per la biancheria,detersivi per le stoviglie, shampoo e bagnoschiuma nonché risparmio derivante dal non dover più acquistare prodotti anti calcare, prodotti per la pulizia dei vetri, ammorbidente, balsamo per capelli, etc;
  • Costi di gestione irrisori. Infatti, per il suo funzionamento necessita solo di sale (specifico per addolcimento acque) che ha un costo di circa € 0.25 al Kg, per un totale mensile di circa € 1.95 a persona.

Infine, un addolcitore di buona qualità è fatto per durare nel tempo. Esistono impianti montati negli anni 90 che sono ancora oggi perfettamente funzionanti.

IL CORRETTO DIMENSIONAMENTO DI UN ADDOLCITORE

Al fine di poter dimensionare correttamente un addolcitore, senza correre il rischio di acquistarne uno troppo grande (sovra dimensionato), con un relativo esborso di denaro ingiustificato o uno troppo piccolo (sotto dimensionato), con una ovvia incapacità nel risolvere il problema del calcare, sono necessari alcuni parametri:

– Durezza dell’acqua in gradi Francesi (°F)

– Consumo d’acqua giornaliero (per le abitazioni civili considerare in media 200 lt. al giorno a persona)

– Intervallo in giorni tra due rigenerazioni (max 4 giorni)

Un esempio di dimensionamento:

– Durezza 40°F
– Consumo giornaliero : 4 persone x 200 lt : 800lt/g (0,8 m3/g)
– Giorni tra due rigenerazioni: 3

Calcolo:

40°F x 800= 32.000 : 5000 (numero fisso)

Risultato:

6,4 x 3(gg. tra due rig.) = 19,2 Lt/resina

Il nostro impianto, quindi, dovrà contenere 20lt/resina per potersi rigenerare ogni tre giorni.

Come calcolare il consumo di sale per la rigenerazione e il volume di salamoia necessario?

a) Il valore 5000 considerato numero fisso, corrisponde a un consumo di gr 180 di NaCl (Cloruro di Sodio, cioè il comunissimo Sale da Cucina)) per lt di resina.
Pertanto: gr 180 x 20lt/resina = 3600g = Kg 3,6di NaCl.

b) Per sciogliere 1 Kg di sale occorrono circa 3 lt di acqua, pertanto: Kg 3,6 x 3 = 10,8 lt di acqua.